– Rossella Fabiani

Rossella Fabiani

Dopo la laurea in Lettere e Filosofia a Trieste (relatore Decio Gioseffi), si è specializzata in storia dell’arte moderna all’Università degli Studi di Parma (relatore Arturo Carlo Quintavalle).
Dal 1980 storico dell’arte presso la allora Soprintendenza per i beni storici artistici ed etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia ha progettato e diretto lavori di restauro alle opere mobili danneggiate in occasione del terremoto del 1976 in Friuli.
Dagli ’80 ha diretto il museo storico del castello di Miramare, allora appartenente agli uffici della Soprintendenza fino al settembre 2016, quando l’intero comprensorio è divenuto soggetto autonomo alle dipendenze del Ministero per i beni e le attività culturali. Attualmente opera quale storico dell’arte presso il Polo museale del Friuli Venezia Giulia ed è responsabile, fra l’altro del fondo Pietro Nobile e del fondo Bruno Slocovich. Dal 1999 al 2008 ha insegnato storia del restauro nel Corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Udine. Tra i suoi scritti si segnalano quelli dedicati al neoclassico – in particolare la monografia Pagine architettoniche. I disegni di Pietro Nobile dopo il restauro (1997) – e la monografia Il Castello di Miramare. Itinerario nel Museo Storico (1989) nonché il catalogo scientifico dedicato a Il Museo Storico del Castello di Miramare (2005). Ulteriori filoni di indagine sono testimoniate da studi sull’architettura e sul giardino nell’Ottocento, oltreché da numerosi contributi sulla storia della conservazione a Trieste e in Friuli. Nel triennio 2016 – 2018 è stata tra i curatori delle mostre “Il Liberty e la rivoluzione delle arti“ e “Massimiliano e l’esotismo. Arte orientale nel castello di Miramare” allestite a Miramare, della esposizione “Maria Teresa e Trieste. Storia e culture della città e del suo porto“ allestita nel Magazzino delle idee a Trieste e da ultimo “Massimiliano e Manet. Un incontro multimediale“ organizzata nelle scuderie di Miramare. Nel gennaio 2018 è stata eletta presidente della Società di Minerva con sede a Trieste.