Aspettando ExtraMinerva | Il giardino Muzio de Tommasini

In attesa del primo appuntamento con le nuove conferenze ExtraMinerva, nei giovedì di ottobre andremo alla scoperta dei giardini i di Trieste.

Il giardino Muzio de Tommasini

[da “La verde bellezza”, a cura di ERPAC – Regione Autonoma FVG, disponibile presso le biblioteche di Trieste >> http://bit.ly/2poJFv3 ]

Il giardino pubblico di Trieste è dedicato al botanico, cultore delle arti e delle scienze, Muzio de Tommasini, predecessore di Domenico Rossetti de Scander come Podestà della città.
Il giardino ha ben sette diverse entrate e, attraversandolo, si incontrano una trentina di busti: da Umberto Saba ad Anita Pittoni, da Julius Kugy a Scipio Slataper, da Giani Stuparich a Letizia Fonda Savio, da Biagio Marin a Pietro Kandler e numerosi altri poeti, giornalisti, politici, letterati, storici, musicisti e attori che hanno vissuto a Trieste e ne hanno fatto la storia. Da ricordare la scultura in bronzo intitolata Finis Austriae che celebra l’annessione della Venezia Giulia al Regno d’Italia.

Da sempre il giardino è un luogo di svago in quanto un tempo vi si svolgevano le Esposizioni floreali e di orticoltura: oggi vi si trovano oltre trecento esemplari arborei come olmi, ippocastani, querce, tigli tassi ma anche specie esotiche nelle aiuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *