Lo Studio Psacaropulo.

Eccoci con un nuovo appuntamento della nostra rubrica “Assieme a Minerva”.

Oggi vi portiamo in una villa triestina, Villa Margherita, sita in via Commerciale. Scopriremo lo Studio Psacaropulo grazie a Michele Casaccia, nipote di Alice Psacaropulo, impegnato a tutelare e valorizzare la memoria e il patrimonio artistico della pittrice triestina.

La villa fu costruita nel 1856 su un progetto di A. G. Berlam e prende il nome dalla madre della pittrice, Margherita Cambiagio, nipote del barone catanese Rosario Currò e della nobile friulana Lucia de Reya. Oggi ospita una ricca collezione di opere d’arte moderna e contemporanea, varie opere su carta e circa 2.000 volumi: una casa che racconta la storia di una classica famiglia benestante triestina. E’ però, allo stesso tempo, anche atelier della pittrice, che fu storica allieva di Felice Casorati ed insegnante poi lei stessa di un’intera generazione di artisti.

Il video per scoprire l’artista triestina, le sue opere e il suo studio è disponibile al seguente link >> https://www.societadiminerva.it/demo/lo-studio-psacaropulo/